Lunedì 24 Lug 2017
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size
Stampa

TEMPO DI BILANCI (seconda parte)

Il Campionato Regionale di Calcio a 5 Serie C2 girone C è ormai terminato. Il C'è Chi Ciak ha ottenuto un ottimo terzo posto in classifica generale. Rimane però l'amaro in bocca per non essere riusciti a centrare l'obbiettivo finale: quello della promozione in C1. Leggiamo cosa ne pensano il direttore sportivo Giuseppe Putzolu e l'allenatore Michele Scalas.

Ciao Peppe. La promozione era proprio a portata di mano e vederla sfumare in questo modo non è sicuramente piacevole. Che campionato è stato per il C'è Chi Ciak?

Ciao Cristian. E' stato un campionato strano dove non sempre chi gioca meglio vince, ma questo è il calcio a 5. Abbiamo iniziato a luglio, quando ormai sembrava tutto perso ma, grazie alla caparbietà del presidente siamo riusciti a rimettere in piedi il C'è Chi Ciak e fare un buon campionato che purtroppo ha avuto un esito diverso da quello prefissato.

Noto un po' di delusione nelle tue parole. Sbaglio?

Non sbagli. Sono deluso perché so quanto valgono questi eccezionali ragazzi. La promozione la meritavano davvero.

Cosa succede ora?

Ora arriva il momento dove non serve piangersi addosso anzi, stiamo già lavorando per la prossima stagione. Dobbiamo assolutamente far partire il settore giovanile. A breve verranno organizzati degli stage che serviranno a far conoscere questo meraviglioso sport a tutti i bambini/e, ragazzi/e che avranno voglia di far parte della nostra famiglia.

Vuoi ringraziare qualcuno?

Ringrazio il presidente e tutti i vari collaboratori: Mauro, Tore, Fabrizio, Tonio, Daniela, Paola e il mister che ha fatto un grande lavoro. Ringrazio tutti i giocatori che con la loro professionalità hanno fatto sì che il C'è Chi Ciak tornasse in pista. Un grazie speciale va al nostro pubblico che ci ha seguito sempre numeroso in questa avventura. Ci vediamo Presto. Forza Ccc!

Ciao Michele. Il ruolo di allenatore è sicuramente quello più scomodo. Sempre sulla graticola, soprattutto quando le cose non vanno come dovrebbero. Cosa salveresti di questa stagione?

Ciao Cristian, come già ti accennai, in virtù dell'euforia del presidente al raggiungimento della partecipazione ai play-off, io andando un po' controcorrente, vedevo il bicchiere mezzo vuoto. Dico questo perché la squadra che abbiamo costruito a settembre, aveva come unico obbiettivo quello di vincere il campionato e raggiungere la promozione in C1 passando per la porta principale. Per quanto visto in campo, nonostante i numerosi infortuni, non è stato raccolto quanto seminato. Una stagione che sulla carta doveva rivelarsi ricca di successi e soddisfazioni si è invece conclusa nell'anonimato. Tuttavia se ci ragioniamo a mente fredda, qualcosa di buono da salvare c'è. Mi riferisco alla crescita esponenziale di tutti i giovani che sicuramente costituiranno l'ossatura della squadra del futuro.

Ritroveremo mister Scalas sulla panchina del C'è Chi Ciak 2017/2018?

Credo sia prematuro ora parlare di una ricandidatura alla guida della squadra. Quella appena conclusa è stata una stagione molto dispendiosa sotto tutti i punti di vista. Per seguire al meglio la squadra ho dovuto sottrarre del tempo prezioso alla mia famiglia e a mio figlio in particolare. Per questo motivo, prima di accettare un altro mandato dovrò rifletterci per benino.

Michele, non ci rimane che passare ai ringraziamenti.

Il mio grazie va a tutta la società: presidente, dirigenti, staff tecnico e consiglieri. Ringrazio la squadra, ragazzi encomiabili, straordinari per impegno e umiltà che mi hanno dato davvero tanto. Un grazie enorme al pubblico serramannese che spesso è stato il tredicesimo uomo in campo. Infine ringrazio te, bravissimo narratore delle nostre gesta.

L'addetto stampa: Cristian Sanna

Prossimi incontri

Ultime Partite

18-03-2017 18:00
C'è Chi Ciak 7 : 2 Sibiola Serdiana
10-03-2017 21:30
Selegas C5 9 : 6 C'è Chi Ciak
04-03-2017 18:00
C'è Chi Ciak 2 : 1 Futsal Gemma
25-02-2017 15:00
FF Cagliari 5 : 3 C'è Chi Ciak
24-02-2017 00:00
C'è Chi Ciak 7 : 1 Maroso Gonnosnò