Venerdì 28 Apr 2017
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size
Stampa

CAMPIONATO REGIONALE CALCIO A 5 SERIE C2 GIRONE C

4^GIORNATA   Parco Cross Serrenti – ASD C'è Chi Ciak    2 - 2

Marcatori CCC: Zucca e Simeoni

 

Il CCC si deve accontentare di un pareggio. Una gara difficile e un po’ sotto tono.

I commenti dei protagonisti:

Michele Scalas (allenatore). Un pareggio che sicuramente farà bene a tutti. Ci riporta con i piedi per terra. Dall’inizio del campionato vado ripetendo ai ragazzi che una squadra, che sulla carta viene definita “da battere”, deve giocare sino alla morte ogni gara. Anche le partite apparentemente semplici possono nascondere delle insidie. Il Parco Cross di Serrenti ha dimostrato essere una squadra tutta grinta e polmoni. Nel primo tempo ci ha letteralmente schiacciato nella nostra metà campo. Solo grazie alle parate del nostro super Pippo Mulas, si è evitato di soccombere pesantemente. Il secondo tempo un po’ meglio, ma per una squadra che ha come obiettivo vincere il campionato, è impensabile giocare a corrente alternata. E’ mancata quella cattiveria agonistica che permette di sopperire a carenze di organico e scarsa vena di alcuni. La colpa è principalmente mia. Non sono riuscito a trasmettere ad alcuni l’atteggiamento mentale e fisico per affrontare una gara di questo genere. Ritengo utile questo pareggio in quanto ci da modo di riflettere sui nostri limiti e sulle nostre carenze e ci indica la giusta via da seguire per ottenere dei buoni risultati. E’ stato un bel bagno di umiltà per tutti.

 

Filippo Mulas (portiere). Credo che il pareggio sia il risultato più giusto, viste le occasioni che si cono state per entrambe le squadre. Gara affrontata con alcuni infortunati, me compreso. Peccato per un primo tempo sotto tono, senza nulla togliere agli avversari. Ci hanno messo in difficoltà per tutta la partita, con un pressing alto, mettendo intensità alla manovra. Dobbiamo ripartire dalla reazione del secondo tempo, lavorando intensamente durante la settimana in modo da colmare le lacune. Bisogna migliorare sia come singoli che come gruppo, perché in questo campionato nessuna partita sarà facile.

 

Mauro Scalas (vicepresidente). In fin dei conti, credo che per noi il pareggio, sia stato addirittura un risultato generoso. Abbiamo avuto parecchie occasioni, ma loro hanno imposto un ritmo alto e aggressivo, mettendoci subito in difficoltà. L’assenza per infortunio di Christian Vacca e le precarie condizioni fisiche di alcuni giocatori che sono scesi in campo, sono probabilmente la causa di una prestazione poco brillante. Per crescere servono anche queste giornate NO. Sono sicuro che già dalla prossima settimana riprenderemo il nostro cammino. Approfitto per fare i miei complimenti alla compagine Serrentese. Una buona squadra che saprà dire la sua in questo campionato.

 

Roberto Zuddas (centrale). Premetto che non ho giocato, quindi posso parlare di quello che ho visto dalla panchina. E’ stata una partita molto dura. I nostri avversari, con tanta grinta,  hanno imposto da subito, dei ritmi molto alti, facendo la partita della vita. Ci hanno messo sotto pressione per tutto il primo tempo e solo nella metà del secondo abbiamo alzato la testa e portato fuori il carattere. Sul finire abbiamo avuto anche l’occasione di passare in vantaggio. A parer mio il pareggio è il risultato più giusto.

 

Nicolò Lasio (centrale difensivo). E’ stata una partita complicata. Abbiamo iniziato a creare gioco solo nel secondo tempo. A noi è mancata la cattiveria agonistica degli avversari. La loro grinta e determinazione ha prevalso per tutta la gara.

 

Giuseppe Putzolu (direttore sportivo). Primo tempo da dimenticare. Se loro avessero fatto cinque o sei gol non avremmo avuto nulla da recriminare. Un CCC sotto tono e privo di iniziative. Nel secondo tempo ci siamo un po’ ripresi ma sostanzialmente abbiamo rubato un punto.

 

Vinicio Putzolu (presidente). Considerando la situazione di emergenza (l’infortunio di Vacca, gli acciacchi di Zucca, Simeoni e Mulas e il rientro di Gesmino dopo l’infortunio), abbiamo ottenuto il massimo da questa gara. Complimenti al Serrenti per aver disputato un ottima gara.

 

Grazie a tutti per aver partecipato a questa chiacchierata. Non sarà certamente un pareggio a smorzare il nostro entusiasmo.  Forza CCC.

L’a.s. Cristian Sanna       

Stampa

05.11.2016  CAMPIONATO REGIONALE CALCIO A 5 SERIE C2 GIRONE C

3^GIORNATA      C'è Chi Ciak - Asd Gli amici di Marco   6 - 4

E' stata una partita difficile quella giocata ieri contro l'Asd Gli amici di Marco. Una squadra compatta, ben posizionata in campo, aggressiva e determinata. Nei primi dieci minuti ci hanno seriamente messo in difficoltà, costringendoci nella nostra metà campo. Il gol di Alessandro Gai ha schiarito le idee a un CCC in affanno. E' stato sottovalutato l'avversario? 

Non credo. Il mister Scalas in settimana ha impostato l’allenamento con la consapevolezza di dover affrontare una squadra quadrata. Sottovalutarli sarebbe stato un grave errore. Siamo stati bravi a gestire il controllo palla e dopo il gol di Gai ci siamo ripresi e abbiamo iniziato a far delle buone giocate. Vincere era il nostro obiettivo. Ci siamo riusciti, anche se c’è ancora tanto da lavorare e migliorare.

Ho visto un Corrado Simeoni non al top. Due reti per un bomber del suo calibro sono pochini e la squadra ne ha sicuramente risentito. Alcune distrazioni in difesa ci hanno creato un po’ di apprensione.

Corrado è un giocatore di grandissimo spessore. Ieri un fastidio muscolare ha fatto si che la sua prestazione ne risentisse un po’. Anche l’infortunio di Christian Vacca, che per noi è indispensabile, ha creato qualche apprensione in fase difensiva. Sono stati molto bravi coloro che lo hanno sostituito, dando un importante contributo alla squadra. Stiamo lavorando solo per migliorare la fase difensiva e sono sicuro che a breve il mister sarà ripagato del grande lavoro svolto.  

A breve dovrebbe rientrare Mario Gesmino, rimasto fuori fino ad ora a causa di un leggero infortunio. Pensi che il CCC abbia bisogno di ulteriori rinforzi?

Il rientro di Mario sarà importante, considerato che è molto bravo a ricoprire più ruoli. Attualmente abbiamo una rosa ristretta e per questo motivo stiamo lavorando anche sul fronte mercato. Credo che a dicembre ci saranno delle sorprese.

Le prossime due gare saranno in trasferta. Gli avversari che incontreremo saranno belli tosti. Cosa chiedi alla squadra?

Ogni partita fa storia a sé. In settimana si lavorerà con intensità, impegno e voglia di vincere. Quello che chiedo ai ragazzi è di continuare così, cercando di dare sempre il massimo per centrare il nostro obiettivo, ossia quello di riprenderci la C1. Ci aspettano due trasferte insidiose. Cercheremo di farci trovare pronti.  

Hai visto nascere il C è Chi Ciak. Lo hai accompagnato nella sua crescita. Hai assistito a momenti di gloria e purtroppo non sono mancati i periodi bui. Ora ricopri un ruolo molto importante e di grande responsabilità. Vederti sugli spalti soffrire e gioire come se ogni volta si trattasse di una finale di Champions League la dice lunga su quanto tieni a questo progetto. Cosa è per te il C’è chi Ciak?

Se mi fermo a pensare ricordo il giorno in cui, con Luca Mannias e Alessandro Piu, ci siamo messi in testa di creare questa bella realtà. Da quel giorno sono passati tanti anni e, come hai detto tu,  ne sono successe tante. Gioie, vittorie, sconfitte e purtroppo anche storie dolorose, come la scomparsa di Raffa e Michy. Due grandi Amici, Uomini, Fratelli che hanno reso grande la nostra bella famiglia. Stento ancora a credere che tutto questo sia successo davvero. Ogni volta che metto piede in palestra è come se loro ci fossero ancora. Nell’aria respiro la loro voglia di fare, la loro allegria e la loro totale disponibilità per far crescere il CCC. Per due anni ho avuto bisogno di staccare la spina, senza però abbandonare del tutto. Oggi sono nuovamente in prima fila, fiero di avere sposato questo nuovo progetto che, senza l’impegno e la caparbietà del presidente Vinicio Putzolu, non avrebbe mai preso il via. Il mio ruolo è importante, ma credo che tutti noi: Mauro, Tonio, Tore, Fabrizio, siamo determinati ad andare avanti e far si che la nostra casa sia sempre più grande e possa accogliere più persone possibile. Ho dato tanto per questa maglia e per la società, ma siamo solo all’inizio, perché il bello deve ancora arrivare.

Il CCC merita una struttura sportiva all’altezza della situazione, dove poter svolgere l’attività e accogliere dignitosamente il numeroso pubblico che ci sostiene. Abbiamo un nuovo palazzetto dello sport molto bello e funzionale, ma è, come direbbe Brumotti, fermo con le quattro frecce. Riusciremo un giorno a vincere questa sfida?

L’amministrazione comunale ci ha promesso che, a breve, il nuovo palazzetto sarà inaugurato e la palestra di via Svezia verrà sistemata. Se ciò dovesse accadere il nostro settore giovanile potrà riprendere al cento per cento.

Vuoi ringraziare qualcuno?

Ringrazio tutti coloro che hanno fatto nascere questa splendida realtà sportiva di Serramanna: Luca, Ale, Michy, Maurizio, Vinicio e tutti i giocatori che hanno indossato questa maglia. Ringrazio anche il numeroso pubblico che ci segue e ci sostiene.

La mia speranza è che sempre più persone scoprano questo meraviglioso sport, soprattutto i bambini in quanto sono loro il futuro del C’è chi Ciak.

Grazie a Giuseppe Putzolu, direttore sportivo del C’è chi Ciak Calcio a 5 Serramanna.

L’a.s. Cristian Sanna       

Stampa

29-10-2016
2^ Giornata
CAMPIONATO REGIONALE CALCIO A5 GIRONE C
ASD Nuradha - C'e Chi Ciak 3 - 8

Nonostante un ritmo non elevato, il CCC ha messo subito le cose in chiaro, dimostrando di poter gestire l'avversario senza patemi d'animo. Partono decisi i serramannesi e al 2°minuto arriva il primo gol di Corrado Simeoni che ha intercettato un tiro da fuori di Christian Vacca. Al 5°minuto con un sinistro a giro all'incrocio il raddoppio di Simeoni che si ripete dopo soli due minuti su schema d'angolo. 3 a 0 per il CCC dopo 5 minuti di gioco. Il Nuradha è alle corde, non riesce a organizzarsi e subisce altre tre reti. Si tratta del quarto e quinto gol di Simeoni. Il primo nato da un classico uno due con Alessandro Gai, il secondo viziato da uno splendido scambio con Nicholas Pilloni. A segno anche il capitano Andrea Zucca con un micidiale tiro da fuori. Sul finire del primo tempo, complice una distrazione difensiva, arriva il gol della squadra di Nurallao. Un primo tempo piuttosto positivo e gara praticamente chiusa nei primi venti minuti. Un CCC letteralmente trascinato da un super Simeoni. Nell'intervallo mister Scalas ha chiesto ai suoi ragazzi di alzare un po' il ritmo e fare una circolazione veloce della palla badando soprattutto a non prendere gol evitando le sbavature difensive. Così però non è stato. Giocare con una neopromossa non è mai facile. Il campo di gioco particolarmente scivoloso ha condizionato il ritmo della gara che nel secondo tempo è calato vistosamente. Al 5°minuto un tiro centrale di Vacca sorprende il portiere dei padroni di casa e porta il risultato di 7 a 1 per il CCC. All'11°minuto un Simeoni non ancora sazio sfrutta uno scambio veloce con Pilloni e porta a sei il suo bottino personale di gol. Sul risultato di 1 a 8, viene fuori l'orgoglio del Nuradha che approfittando di alcune distrazioni difensive di un CCC ormai pago, accorcia le distanze con due reti. La sfida si chiude con il risultato di 3 - 8 per il CCC. Da segnalare l'esordio in questo campionato di Mark Jorasch, Roberto Zuddas e Nicolò Lasio.
Complimenti ragazzi. FORZA CCC
L'as Cristian Sanna

Stampa

 

21/10/2016  1^ GIORNATA  CAMPIONATO DI SERIE C2 GIRONE C

C’E’ CHI CIAK – ATLETICO SESTU  7- 4

 

Presidente, chi l’avrebbe detto a luglio che il CCC avrebbe disputato il campionato 2016/2017? Quanta emozione hai provato venerdì, quando i tuoi ragazzi sono scesi in campo?

E’ stato indescrivibile, un’emozione fortissima iniziata quando nello spogliatoio ci si preparava per la gara. Inevitabilmente ripensavo all'estate scorsa. Sono stati momenti difficili per la società, in quanto la prematura scomparsa di Michele ci ha scosso tantissimo. Abbiamo perso un amico vero e un collaboratore eccezionale. Le incertezze sull'impianto dove svolgere l’attività e la volontà di alcuni dirigenti di staccare la spina, mi hanno portato a una situazione davvero pesante. Mi sentivo solo e ho seriamente pensato di chiudere la società. Sono state proprio le parole di Michy che, prima di lasciarci, mi ripeteva di non arrendermi. “A costu de sighi’ a sousu. Su CCC non moridi!!”. Ecco in quei momenti quelle parole sono state una spinta in più per continuare. Così ho chiamato le persone che hanno contribuito a far nascere il CCC e assieme ci siamo messi in azione. Il lavoro da fare era tanto, ma le nostre fatiche sono state ripagate con la bella vittoria di venerdì sera.

7 a 4 il risultato finale a favore del CCC. I primi tre punti li abbiamo portati a casa. Sei soddisfatto di quanto visto in campo?

Ieri era importante partire bene. Sono soddisfatto di quanto visto in campo e sono convinto che con il tempo e il duro lavoro si può solo migliorare.

La partita d’esordio è sempre particolare. Credi che l’emozione abbia un po’ condizionato la prestazione dei ragazzi? Mi riferisco ad alcuni errori sulle chiusure che ci hanno portato a subire quattro reti.

L’emozione dell’esordio gioca sempre brutti scherzi. Gli errori in una squadra nuova ci stanno. In settimana si lavorerà per correggerli.

Cinque reti di Simeoni e parate spettacolari quanto provvidenziali di Mulas. Il pubblico ha gradito e gli applausi non sono mancati per un CCC tutto cuore e polmoni. Possiamo dire bravi tutti?

Direi di si. I ragazzi sono stati tutti eccezionali, anche quelli che non hanno giocato. Stare in panchina e non fare neanche un minuto è sempre difficile da accettare. Nonostante ciò sono stati bravissimi a incitare e gioire per le giocate di chi stava in campo. Questo è il vero spirito di squadra.

A proposito di pubblico. Ma quanta gente c’era? Bellissimo vedere gli spalti pieni. Tanti bimbi con mamma e papà. Possiamo dire che il Futsal è uno sport adatto a tutta la famiglia?

Il Futsal è uno sport coinvolgente e vedere tanti bambini in palestra mi ha reso felicissimo. Stiamo lavorando a un progetto per portare il calcio a 5 nelle scuole. Sono loro il futuro della società.

Vinicio, non credi che il CCC meriti una struttura sportiva più idonea in grado di accogliere più persone?

Sarebbe bello poter avere un palazzetto nuovo e accogliente. Per il momento ringrazio il cielo di avere la palestra di via Svezia, che ci permette di svolgere l’attività. Poi chissà…..

La prossima sfida sarà in trasferta, cosa chiedi alla squadra?

Sono sicuro che in questi giorni la squadra lavorerà per farsi trovare pronta al prossimo appuntamento.

Vuoi ringraziare qualcuno o fare un appello?

Ringrazio tutte le persone che, direttamente o indirettamente, ci stanno aiutando a portare avanti la nostra storia. Ringrazio ovviamente i miei colleghi del direttivo, amici e preziosi collaboratori: Mauro, Peppe, Michele, Tonio, Tore, Fabrizio e lo staff tecnico al completo, arricchito quest’anno dalla professionalità di Daniela Tocco e Paola Morelli. L’appello che mi sento di fare è che chiunque avesse voglia, curiosità e interesse di conoscere il Futsal può contattarci. Presto partiremo con delle sedute di allenamento per far conoscere a tutti i ragazzi che lo vorranno, quanto è bello questo sport.

 

Grazie a Vinicio Putzolu, presidente del C’è chi Ciak Calcio a 5 Serramanna.

L’a.s. Cristian Sanna       

Stampa

D: Mister Scalas, finalmente l'attesa è finita. Venerdì inizia il campionato di C2 e si parte subito col botto. L'Atletico Sestu non è sicuramente un avversario da sottovalutare.

R: Sarebbe un grosso errore prendere sotto gamba gli avversari, anche perché son dell'avviso che non esistono squadre forti e squadre deboli ma bensì esistono squadre composte da giocatori più o meno motivati. A questi livelli la differenza la fa la motivazione. Se credi in quello che fai e ti applichi con passione e serietà non esistono sogni irrealizzabili.

D: Quest'anno la società ha fatto grandi colpi di mercato. Cosa pensi dei nuovi arrivati e soprattutto, hai avuto modo di rodare al meglio gli schemi?
R: La società ha operato molto bene sul mercato portando a Serramanna degli elementi che oltre a essere bravi giocatori, sono ragazzi seri e volonterosi. In queste settimane si è lavorato soprattutto per favorire l'amalgama del gruppo, cercando di far integrare i nuovi arrivati con i veterani e far capire loro l'importanza di fare parte della famiglia C'è Chi Ciak. Per quanto riguarda gli schemi si è lavorato sodo ma c'è ancora tanto da fare. Siamo consapevoli che per crescere ci vuole pazienza e la voglia di mettersi in gioco da parte di tutti. Nessuno escluso.

D: Il nostro girone sembra molto equilibrato. Cosa ne pensi?
R: E' un girone tutto da scoprire. Così a sensazione sembrerebbe un campionato molto equilibrato anche se, secondo me l' FM Cagliari e il Futsal Gema hanno qualcosina in più. Sono due squadre che potrebbero tranquillamente fare bene anche in C1.

D: Ti aspetti qualche rinforzo o sei già soddisfatto della rosa che hai a disposizione?
R: Credo che la società si stia già muovendo per completare la rosa a mia disposizione. Attualmente contiamo 14 elementi di cui uno riprenderà attivamente a fine anno e l'altro, a causa di impegni di lavoro è poco costante negli allenamenti. Per un allenatore che è agli inizi come lo sono io, verrebbe spontaneo lamentarsi e chiedere nuovi acquisti. Io ho preso coscienza della rosa e sono convinto che sia composta dai migliori giocatori che potessi avere. E' chiaro che, se a Dicembre il d.s. Putzolu dovesse farmi un regalino... non potrei fare altro che ringraziarlo.



D: Qual è il primo obiettivo da raggiungere?
R: Il primo obiettivo direi che è stato già raggiunto. Mi riferisco al fatto che a soli due mesi da una possibile scomparsa, si è passati a iscrivere la squadra e a costruire un organico che sicuramente dirà la sua in un torneo duro e agguerrito. Le basi sono state gettate, ora spetta a noi tutti impegnarci e lavorare quotidianamente per migliorarci al fine di costruire e realizzare un gran bel sogno che sarebbe quello di riprenderci la categoria che ci compete. La serie C1!!!

D: Vuoi ringraziare qualcuno?
R: Ringrazio tutti perché in questo mese di preparazione non è mancato l'impegno da parte di nessuno, a partire dal mio vice Tonio Pilloni e i giocatori, passando per lo staff tecnico sino ad arrivare ai collaboratori societari. Sicuramente una menzione particolare va a Daniela Tocco e Paola Morelli per la loro assoluta professionalità nel settore. Ci stanno dando una grossa mano nella crescita atletica e psicologica. Venerdì vorrei tanto ottenere una bella vittoria da dedicare ai nostri tifosi speciali: Michi e Raffa.

Grazie a Michele Scalas. Buon lavoro mister e... FORZA CCC
L'a.s. Cristian Sanna.

Stampa

LA RINASCITA DEL C’E’ CHI CIAK

Passione e attaccamento alla maglia, queste saranno le parole chiave della stagione 2016/2017. E pensare che a luglio tutto sembrava compromesso. Il futuro del C’è chi Ciak calcio a 5 di Serramanna era assai incerto. Come l’araba fenice che risorge dalle proprie ceneri, il CCC è risorto più forte e determinato che mai. La società ha lavorato alacremente e ha portato a termine una campagna acquisti di alto livello, puntando su atleti motivati che credono fermamente nel progetto messo in atto dal presidente Vinicio Putzolu e da tutto il Direttivo. Hanno sicuramente dimostrato di credere nel progetto i cinque confermati, che anche quest’anno hanno scelto di indossare la maglia del CCC e di mettersi a completa disposizione dei nuovi arrivati. Stiamo parlando di: Francesco Campus (laterale), Simone Soddu (pivot), Nicholas Pilloni (universale), Alessandro Gai (centrale), Nicolò Lasio (centrale difensivo) . A questi ragazzi va sicuramente un ringraziamento speciale da parte di tutto lo Staff. Potevano scegliere di approdare in porti più sicuri, ma hanno deciso di non abbandonare la nave e di condurla alla conquista di importanti traguardi. Una campagna acquisti, come ho già detto, di altissimo livello. Si tratta dei migliori Futsal Player in circolazione. Stiamo parlando di: Filippo Mulas (portiere), proviene dalla Mediterranea C5. In realtà Filippo è una vecchia conoscenza, infatti è stato per dieci anni il portiere del CCC. Senza dubbio uno tra i più forti a livello regionale.         Andrea Zucca (pivot), ha giocato le ultime sei partite della scorsa stagione al CCC, dopo quasi due anni di inattività. Anche il suo è dunque un gradito ritorno, avendo giocato con noi nella stagione 2010/2011. In seguito ha avuto tante ed importanti esperienze con squadre blasonate giocando in campionati nazionali.                                                                     Corrado Simeoni (pivot), proviene dalla ASD Delfino, dove ha giocato negli ultimi due anni. Una vera macchina da goal.       Christian Vacca (centrale), proviene dalla ASD Delfino. Ha disputato diversi campionati tra serie B e C1. Giocatore dalle spiccate capacità difensive, di marcatura e di senso della posizione.

A rinforzare la compagine serramannese arrivano anche: Marc Jorasch (portiere), Raffaele Porcu (portiere), Fabio Murtinu (laterale), Roberto Zuddas (centrale) e Antonio Barracca (pivot). Tutti provenienti dall’Under 21 del CCC. Farà parte del gruppo anche Samuele Secci (laterale), proveniente dalla Gialeto Calcio Serramanna.

La preparazione atletica verrà affidata a Daniela Tocco e Paola Morelli. Il coach Daniela si presenta con un curriculum davvero prestigioso: Diploma di Laurea presso ISEF, istruttore allenatore fitness/aerobica step, istruttore federale FIPAV primo livello, istruttore federale giovanile FGC, attività motoria avviamento al nuoto per bambini non vedenti e ipovedenti, Master in psicologia dello sport, personal e mental trainer, allenatore FIDAL con convocazione in nazionale e docente presso il Ministero della pubblica istruzione. Ha giocato a calcio e a calcio a cinque nel Villasor dove ha anche allenato. Nell’atletica leggera ha allenato atleti che hanno conquistato titoli regionali e nazionali. Altrettanto prestigioso il curriculum di Paola: Master in psicologia dello sport, istruttore federale FIDAL, corso di laurea in metodi e tecniche delle interazioni educative. Attualmente laureanda in management dello sport e delle attività motorie. Insomma due coach da fare invidia a Coverciano.

Massimiliano Marongiu si occuperà della preparazione dei portieri. Attualmente gioca a San Sperate e quella che sta per iniziare è la sua ventesima stagione di calcio a cinque. La sua carriera inizia a Villasor poi è arrivata la chiamata del Capoterra in serie B nazionale. C’è stata anche la bellissima esperienza di giocare in A2 con il Domus De Maria. Una stagione al Maracalagonis e due di nuovo a Villasor, prima di tornare al Capoterra. Nel San Sperate ha ricoperto il doppio ruolo di giocatore e preparatore dei portieri.

Grande entusiasmo anche da parte del Mister Michele Scalas: “Sono pienamente soddisfatto di come la società ha operato sul mercato. Abbiamo preso giocatori di alto livello tecnico che assieme ai ragazzi della passata stagione andranno a creare il giusto mix tra giovani e meno giovani. Abbiamo molte aspettative da questa stagione e siamo certi che lavorando con passione, impegno, umiltà ed entusiasmo ci siano tutti i presupposti per poter fare bene. Probabilmente le sorprese non sono finite e sono certo che la società nella persona di Giuseppe Putzolu (Direttore sportivo), farà di tutto per esaudire un mio grande desiderio e portare a Serramanna un importante rinforzo che  ci aiuterà a fare un ulteriore salto di qualità.”

Siamo consapevoli che anche questa sarà una stagione difficile. Ci sarà da lottare dal primo all’ultimo minuto per raggiungere l’obiettivo prefissato, ossia quello di tornare al più presto in C1. Questo campionato sarà dedicato a due angeli, che da lassù faranno, senza alcun dubbio, il tifo per noi. Due campioni che continueranno a darci consigli e infonderci coraggio. Due guerrieri che hanno saputo affrontare delle sfide troppo grandi per loro e a testa alta hanno dovuto accettare l’amara sconfitta, insegnando a tutti noi che le battaglie non si perdono, si vincono sempre.  Raffa e Michi sempre con noi.                                                                                                                                                                                                                                                                                                                    Cristian Sanna                                                                                        

 

Stampa

Un grosso colpo di mercato quello messo a segno dalla Società. A rinforzare la compagine allenata dal Mister Scalas, è arrivato il portiere Filippo Mulas. Classe 1986, altezza 178 Cm e talento da vendere. Nella passata stagione era in forza al Mediterranea calcio a 5 Cagliari, disputando un ottimo campionato con 11 presenze e solo 15 reti subite. In realtà si tratta di un gradito ritorno, è stato per 10 anni il nostro portierone, uno tra i più forti a livello regionale. E' arrivato al C'è Chi Ciak nella stagione 2006/2007, cartellino acquistato dalla Ferrini Cagliari grazie alla collaborazione del Presidente del Serramanna Calcio Enrico Maccioni. L'anno scorso ha difeso la porta del Mediterranea contribuendo in modo concreto alla promozione in serie B.
"Torno a Serramanna per continuare da dove avevo lasciato, per cause di forza maggiore, con la voglia di fare bene e lottare per la C1". Con queste parole Filippo dimostra di essere determinato e disposto a dare il massimo per la causa C'è Chi Ciak.
"Felicissimo del ritorno di Pippo. Ci siamo lasciati con qualche incomprensione ma ritrovarci faccia a faccia e stringerci la mano ha chiarito tutto". Grande soddisfazione nelle parole del Presidente Vinicio Putzolu che tiene a precisare che gli artefici di questo grande acquisto sono stati: il Direttore sportivo Peppe Putzolu e il Mister Michele Scalas.
L'entusiasmo in casa C'è Chi Ciak pare non mancare, dimostrazione che la Società sta pensando in grande per regalarci una squadra competitiva.
L'addetto stampa Cristian Sanna

Stampa

La società comunica che Cristian Sanna è il nuovo addetto stampa.

Un altro Serramannese Doc entra a far parte della nostra famiglia, Cristian si è messo a disposizione per raccontare la nostra attività dentro e fuori dal campo di gioco .

Benvenuto tra noi e buon lavoro Cristian.

Stampa

Nuovo direttivo in casa C'è chi Ciak, a seguito, purtroppo, del decesso del  compianto Michele Sanna e delle dimissioni di Luca Mannias e Alessandro Piu per via di impegni lavorativi, nell' assemblea riunitasi il 14 luglio viene eletto il nuovo direttivo cosi composto:

Presidente: Putzolu Vinicio

Vice Presidente: Scalas Mauro

Segretario: Schirru Luca

Cassiere: Putzolu Giuseppe

Consigliere : Schirru Fabrizio

Consigliere : Pilloni Antonello

Consigliere : Scalas Michele

Dopo 12 anni prendono dunque una pausa a causa di impegni lavorativi, non avendo più il tempo necessario da dedicare all'associazione, due soci fondatori del CCC, Luca Presidente Storico e compagno di mille avventure divertenti in giro per la Sardegna al seguito delle squadre, Alessandro competente e apprezzato Direttore sportivo per tanti anni, nel ringraziare entrambi per quanto dato alla causa C'è chi Ciak auspichiamo che in futuro ci si possa incontrare nuovamente.

Inutile negare che la più dolorosa delle perdite, non c'è ne vogliano Ale e Luca, è quella del carissimo Michele Sanna, arrivato in società nel 2014 da subito ha trasmesso a tutto l'ambiente la sua energia positiva, riuscendo in un mese ad organizzare dal nulla una squadra per partecipare al campionato Juniores, apprezzato Allenatore, Prezioso consigliere, Amico vero per tutti noi, Ci manchi, Ci mancherai Miky, la nostra promessa e che faremo di tutto per continuare l'attività cosi come Tu ci tenevi tanto, salutaci Raffa.

Intanto se pur in forte ritardo a causa delle incertezze sull'impianto dove svolgere l'attività, la nuova Dirigenza si muove per allestire la squadra che disputerà il prossimo campionato di C2, confermato lo staff  con Michele Scalas e Tonio Pilloni alla guida tecnica, in attesa di essere completato, lo staff si arricchisce del graditissimo ritorno in società come Direttore Sportivo di Peppe Putzolu, fondatore, Capitano storico, Mister, sua la guida tecnica dell'ultima Promozione in C1 nel 2014, si è messo a disposizione in un difficile momento per la società.

Infine un Ringraziamento particolare va a Luca Schirru resosi disponibile non solo per completare il nuovo direttivo ma anche per seguire la parte burocratica di tutta l'operazione rinnovo.

A tutti auguriamo un buon lavoro

Stampa

L’Associazione Sportiva di Calcio a 5 C’è Chi Ciak, iscritta al Circuito di Credito Commerciale Sardex.net informa le aziende del circuito che è aperta la campagna sponsorizzazioni in crediti Sardex.

Le opportunità di sponsorizzazione sono molteplici: marchio sulle maglie ufficiali e nell'attrezzatura sportiva (completi da gara, borsoni, magliette, canadesi, giubbotti, etc…) sito internet www.cechiciak.it, Social Network, locandine per segnalare le partite casalinghe di campionato (da ottobre 2016 a maggio 2017), striscione da installare nella palestra in cui si giocano le partite di campionato dove  vi è una gremita presenza di pubblico  e tante altre.
Non perdete l’occasione di promuovere uno Sport che negli ultimi anni sta crescendo in maniera vertiginosa aiutando, al contempo, queste piccole realtà che con passione e tenacia lavorano per dare ai giovani e meno giovani l’opportunità di praticare uno sport sano, pulito  ed all'insegna del puro benessere e divertimento.

Stampa

L'Associazione C'è Chi Ciak cerca persone motivate e amanti dello sport che vogliano prendere le redini societarie per il rinnovamento del consiglio direttivo.

Cerchiamo persone che con passione  e idee nuove possano portare avanti il cammino che abbiamo iniziato col Calcio a5 nel 2004.

Gli interessati possono scrivere a : Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Stampa

Archiviata la deludente stagione il C'è chi Ciak si rinnova del tutto;

STAFF AL COMPLET0

Stampa

 FOTO DI SQUADRA STAGIONE 2014 / 2015

 

 

Stagione 2005/2006Campionato Serie D (E’ la prima stagione assoluta per il C’è Chi Ciak in un campionato di calcio A5; la squadra allenata da Paolo Putzolu al termine della stagione si classifica al 4° posto, sfiorando l’accesso ai play off raggiunti invece da Villacidrese e Decimomannu. Il campionato viene vinto dall’Atl. Sant’Antioco)

Stampa

Con un gol del' ex Alessandro Serra all'ultimo minuto di recupero il CCC vince la prima partita casalinga della stagione.

Incontro molto combattuto ma corretto fin dai primi minuti di gioco, i ragazzi di Mister Scalas ( in tribuna per squalifica) finalmente dopo diverse prestazioni positive raccolgono tre punti preziosi in chiave salvezza, le altre reti portano la firma di Luca Schirru, del giovane talento Alessandro Gai e di Simone Soddu alla prima esperienza nel calcio a 5.

Prossimo importantissimo incontro sabato 30 a Domus de Maria, orario d'inizio alle 16.00 

Intanto continua il campionato Under 21, dopo un inizio stentato i ragazzi Serramannesi sotto la guida del duo Sanna Schirru con le vittorie e buone prestazioni  stanno recuperando posizioni in classifica.

Consolidato con la rete di domenica il primato nella classifica cannonieri di Alessio Argiolas a quota 35 reti, in terza posizione Nicholas Pilloni con 22,  prossimo incontro domenica 7 febbraio in casa contro la Leonardo.

Stampa

 

 

Presentazione squadre C’è chi Ciak

Si è svolta giovedì 24 la presentazione della squadre del C’è chi Ciak che affronteranno rispettivamente i campionati di C1 Regionale e Under 21 Nazionale.
La splendida struttura del Parco Comunale di Samatzai di Katiuscia e Ignazio ha ospitato la serata, finalmente trascorsa in serenità e allegria dopo un mese di preparazione precampionato a dir poco movimentato a causa delle note vicende legate alla indisponibilità della Palestra di Via Svezia.
Presente alla serata il Main sponsor LC Investigazioni, la dirigenza, staff tecnico e atleti delle due squadre, tifosi e amici che hanno contribuito ad animare una bella serata in compagnia.

Stampa

Il C'è Chi Ciak milita nel campionato regionale di Serie C1 maschile 2014/15.

 
campionato regionale di Under 18 maschile 2014/15.
 
Mister Alessandro Saba Fabrizio Medda Andrea Melis Fabrizio Abis Samuel Tuveri Manuel Abis Filippo Mulas Mauro Melis Luca Mannias Stefano Ollano Fabio Lai Gianmarco Dessì Giacomo Dettori Daniele Meloni Alessandro Pisano Alessio Cuncu


Clicca per visionare la rosa completa.

 

Stampa

Finalmente splende il sole in casa C'è chi Ciak, nell'ultimo weekend entrambe le squadre Serramannesi sono tornate ad assaporare il gusto della vittoria, non accadeva  dalla scorsa stagione di vedere in contemporanea vincenti le due squadre.

Nel campionato di C1 i ragazzi di Mister Scalas raggiungono la prima vittoria stagionale espugnando il campo di Lanuesi con reti di, Schirru, Soddu,Pisano, doppietta di Mereu e Caria per il 6-3 finale.

Domenica felice anche per l'under 21 dei Mister Sanna e Schirru che in casa superano i pari età dell'Elmas per 11-10, mattatore della giornata Alessio Argiolas ( alla prima esperienza nel calcio a 5) con 6 reti, doppietta per Nicholas Pilloni e Mauro Melis e rete di Giacomo Atzori.

Prossimi incontri per la C1 sabato in casa contro la Delfino e per l'under trasferta contro il Cagliari 2000

Stampa

Sabato 21 Novembre h18.00 Serramanna

Stampa

L’Associazione C'è Chi Ciak viene fondata il 3 luglio 2002 a Serramanna da Luca Mannias, Mauro Marcialis, Giulio Cossu, Sebastian Pani e Stefano Zucca. Nasce come associazione culturale, sportiva e di solidarietà sociale.

Nel 2002 organizza la rassegna estiva di Cinema all’aperto a Serramanna, poi negli anni successivi va in scena con diverse serate di “Cabaret”, fino ad arrivare al 30 settembre 2005 quando l’Associazione si affilia alla F.I.G.C. e partecipa al campionato di serie D di calcio A5, grazie alla fusione tra l'Associazione Culturale C'è Chi Ciak e il gruppo di amici che negli anni precedenti disputava vari tornei di calcio a 5 sotto l'insegna del Vernici Piu.

Prossimi incontri

Ultime Partite

18-03-2017 18:00
C'è Chi Ciak 7 : 2 Sibiola Serdiana
10-03-2017 21:30
Selegas C5 9 : 6 C'è Chi Ciak
04-03-2017 18:00
C'è Chi Ciak 2 : 1 Futsal Gemma
25-02-2017 15:00
FF Cagliari 5 : 3 C'è Chi Ciak
24-02-2017 00:00
C'è Chi Ciak 7 : 1 Maroso Gonnosnò